Tag: comperare il primo camper

5 COSE DA EVITARE SE VUOI COMPERARE IL TUO PRIMO CAMPER

Nel magico momento in cui hai deciso di acquistare un camper, hai in testa solo le mete che vorrai raggiungere, le città che vorrai vedere, le spiagge su cui vorrai prendere il sole o i sentieri di montagna che vorrai percorrere… ma arriva il giorno in cui devi valutare e scegliere ed inizi a vacillare, perché le opzioni sono davvero tante., e se chiedi consiglio a qualche conoscente o se decidi di vedere una fiera di settore le opzioni aumentano e la confusione pure.

Nel corso degli anni l’ho visto accadere più volte e mi sento di darti dei consigli per non farti inciampare in questi cinque errori che potresti fare:

  • Cercare il camper perfetto
  • Cercare un camper pensando a situazioni future ed incerte
  • Non avere un budget di spesa
  • Non avere un budget chiaro per la gestione annuale
  • Tener conto solo di consigli dell’amico esperto

  • CERCARE IL CAMPER PERFETTO

Sembra un controsenso, chi non vorrebbe qualcosa di perfetto? Il problema è che non esiste.

Mi spiego meglio: se esistesse un modello che concentra in sè ogni caratteristica positiva e nessuna negativa, venderebbero solo quello. Se è comodo è troppo grande, se si guida come un’auto è troppo piccolo, se il bagno è fantastico e la doccia spaziosa la dinette sarà stretta, se la dinette è comoda per 6 il letto sarà corto, o stretto, o senza oblò, se il frigo è doppia porta la cucina non avrà piano di appoggio….

Dovresti immaginare come vorrai usarlo per la maggior parte del tempo: molti fine settimana? Molte vacanze lunghe e pochi fine settimana? Cucinerai a bordo o mangerai spesso fuori? Porterai il cane? La suocera? Userai il camper per andare a pesca? O per fare windsurf? Ti piace il mare o la montagna? Dovrai cercare un mezzo adatto alle tue aspettative, altrimenti sarà una delusione.

  • CERCARE UN CAMPER PENSANDO A SITUAZIONI FUTURE ED INCERTE

Ho sentito un’infinità di volte frasi come: “questo andrebbe benissimo ma se vorrò portare un nipotino?” e magari il figlio non aveva nemmeno la compagna.

Prendere una decisione sulla base di eventi futuri che magari potrebbero anche non verificarsi ti farà acquistare qualcosa di non adatto già ora. Vivrai un compromesso da subito che ti farà stare scomodo e maledire il giorno in cui hai deciso di entrare in questo mondo.

Scegli ciò che ti serve ora, i camper si comprano e si vendono anche più facilmente di altri beni e risentono di una svalutazione minore.

  • NON AVERE UN BUDGET DI SPESA

Questo è un tasto sempre delicato, le persone si sentono giudicate o non vogliono scoprire le loro carte, spesso la risposta è “dipende” o “se è una vera occasione”; ma in questo modo anche per un addetto ai lavori diventa difficile proporre l’articolo adatto.

  • NON AVERE UN BUDGET PER LA GESTIONE ANNUALE

Sono rimasta molto colpita dalla considerazione di un cliente: “il camper mi costa 1000 euro l’anno, per una famiglia è una bella cifra”. Non ho detto nulla ma ho pensato: “sei sicuro?”

Facciamo un semplice esempio:

una settimana in albergo a Rimini per 4 persone ti costa minimo € 2500, la stessa settimana in camper ti costa € 200 di campeggio e € 200 di spesa per i pasti, hai già risparmiato più dei famosi 1000 euro in un solo viaggio.  E’ necessario tenerne conto quando si programma l’acquisto, soprattutto se il camper è un usato un po’ datato che avrà bisogno di più manutenzione, ma nella maniera corretta.

  • TENER CONTO SOLO DEI CONSIGLI DELL’AMICO ESPERTO

Questo genere di consigli, sicuramente in buona fede e con le migliori intenzioni, sono i più fuorvianti: il camper è un’esperienza molto personale, ciascuno lo vive secondo le sue regole, le sue passioni, le sue abitudini, in fondo è nato proprio per questo:

“non voglio dovermi svegliare alle 7 altrimenti al buffet finiscono i croissant alla crema”

“non voglio dover lasciare la spiaggia alle 18 altrimenti trovo due gocce di acqua fredda per la doccia”

Solo tu sai cosa vorrai fare e quindi solo tu sai cosa ti servirà.